Zendium

Zendium[1] è il marchio di un particolare tipo di pasta dentifricia, prodotta dal gruppo Unilever e commercializzata in vari paesi europei ed extra-europei, tra cui Austria, Belgio, Croazia, Repubblica Ceca, Danimarca, Francia[2], Germania, Ungheria, Italia, Medio oriente, Paesi Bassi, Scandinavia, Svizzera.

Storia

Il dentifricio Zendium è stato messo in vendita per la prima volta nel 1976, anno in cui fu introdotto nei Paesi Bassi. La sua formula, che utilizzava l'attività pulente degli enzimi, era stata ideata sulla base degli studi condotti da Henk Hoogendoorn, ricercatore presso la Akzo Nobel[3].

Col tempo, la commercializzazione del marchio si è estesa ad altri paesi, soprattutto europei. Nel 2007, la quota di mercato occupata dal prodotto in Danimarca aveva raggiunto all'incirca il 37% del totale[3].

Formulazione

Gli ingredienti attivi del prodotto, nella formulazione Zendium Classic, sono così dichiarati dal produttore[4]:

  • enzimi: amiloglucosidasi, glucosidasi, lattoperossidasi
  • fluoruro di sodio
  • colostro
  • abrasivi: silice idrata
  • surfactante: Stearato-30
  • schiumogeni: assenti.

A differenza di molti tipi di dentifrici in commercio, la composizione dello Zendium non prevede la presenza dell'agente schiumogeno sodio lauril solfato (SLS, o SDS-sodio dodecilsolfato). La rinuncia al SLS è una scelta motivata dalla volontà di proporre un dentifricio con un'azione meno aggressiva sulle gengive e sulle mucose della bocca[4]: l'assenza dell'SLS è una caratteristica ritenuta in grado di ridurre il rischio di ulcere aftose[3] che possono essere causate dal contatto con SLS in soggetti predisposti[5].

Inoltre, l'assenza di sodio lauril solfato, o di altri simili principi e ingredienti ad azione schiumogena, ne permette l'impiego anche in associazione con certi prodotti per l'igiene orale, come alcuni collutori, che contengono il principio attivo antibatterico clorexidina, il cui uso per il risciacquo della bocca è incompatibile con i residui di agenti schiumogeni lasciati nel cavo orale dal lavaggio dei denti[4][6].

Note

  1. Zendium, sito ufficiale, in italiano
  2. (FR) Les dentifrices Zendium arrivent en France, su meilleur-dentifrice.info, 2015.
  3. (DA) Lene Wedel Heilskov, Zendiums historie (PDF) , Zendium, 2008.
  4. Zendium Classic, Opus Health Care (archiviato dall'url originale il 23 agosto 2010).
  5. (EN) Chahine, L.; Sempson, N.; Wagoner, C.;, The effect of sodium lauryl sulfate on recurrent aphthous ulcers: a clinical study, in Compendium of continuing education in dentistry, vol. 18, nº 12, dicembre 1997, pp. 1238-40, PMID 9656847.
  6. (EN) Kolahi J., Soolari A., Rinsing with chlorhexidine gluconate solution after brushing and flossing teeth: a systematic review of effectiveness, in Quintessence International, vol. 37, nº 8, settembre 2006, pp. 605–12, PMID 16922019.

This article is issued from Wikipedia. The text is licensed under Creative Commons - Attribution - Sharealike. Additional terms may apply for the media files.