Sinodontismo e sundadontismo

Il sinodontismo e il sundadontismo sono due tipologie di dentatura presenti in popolazioni diverse dell'Asia orientale e sudorientale. Questi due modelli sono stati identificati dall'antropologo Christy Turner all'interno del più grande "complesso dentale mongoloide".[1] Il sundadontismo è considerato avere una morfologia più generalizzata, Australoide, e un'origine più antica del sinodontismo.

Distribuzione di sinodonti e sundadonti in Asia, le cui aree sono colorate rispettivamente in giallo e rosso. Sono mostrati anche gli australoidi, indicati con la lettera A, e i negritos, indicati con la lettera N.

I prefissi sino- e sunda- si riferiscono alla Cina e al Sundaland, dove sono rispettivamente più comuni queste forme, mentre il suffisso -dont si riferisce ai denti.

Descrizione

Turner ha trovato il modello sundadonte nei resti scheletrici dei giapponesi del periodo Jōmon e in popolazioni come aborigeni taiwanesi, filippini, indonesiani, thailandesi, borneani, laotiani e malesi. Al contrario, ha trovato il modello sinodonte nei cinesi Han, nei mongoli, nei siberiani, nei nativi americani e nei giapponesi del periodo Yayoi.

Il sinodontismo è un particolare modello di denti caratterizzati dalle seguenti caratteristiche:

  • I primi due incisivi superiori non sono allineati con gli altri denti, ma sono ruotati di qualche grado verso l'interno e hanno la forma di una pala.
  • Il primo premolare superiore ha una radice (mentre ad esempio il primo premolare superiore nei caucasoidi normalmente ha due radici) e il primo molare inferiore ha tre radici (mentre ha due radici nei caucasoidi).

Note

  1. (EN) G. Richard Scott e Christy G. Turner, The Anthropology of Modern Human Teeth: Dental Morphology and Its Variation in Recent Human Populations, Cambridge University Press, 1º giugno 2000, ISBN 9780521784535. URL consultato il 25 settembre 2015.

Altri progetti

This article is issued from Wikipedia. The text is licensed under Creative Commons - Attribution - Sharealike. Additional terms may apply for the media files.