Luna

La Luna (con iniziale maiuscola) è l'unico satellite naturale della Terra. È ad oggi il solo oggetto dell'Universo esplorato direttamente dall'Uomo. La distanza che c'è fra la Terra e la Luna è di 384.400 km. La Luna appare luminosa perché riflette la luce che proviene dal Sole. La Luna è fatta di roccia ed è deserta. Sulla Luna non c'è atmosfera.

Descrizione

La faccia visibile della Luna è coperta da circa 300.000 crateri. Il cratere più grande è il bacino Polo Sud-Aitken, con un un diametro di circa 2.500 km. La faccia nascosta della Luna non può essere osservata dalla Terra ed è rimasta sconosciuta fino al periodo delle esplorazioni spaziali tra gli anni 60 e 70. Orbita ad una distanza di circa 380.000 km dalla Terra, abbastanza vicino da renderla visibile ad occhio nudo e da poterne distinguere alcuni particolari sulla superficie. È in rotazione sincrona con il nostro pianeta, ciò vuol dire che rivolge sempre la stessa faccia verso la Terra. La Luna ha forma pressochè sferica e una superficie molto accidentata, formata da vaste zone pianeggianti che Galileo Galilei chiamò mari, da numerosissime conche che sono crateri e da altissime montagne che si presume siano vulcani spenti. La Luna ha piccole dimensioni e la sua forza di gravità è circa 1/6 di quella terrestre.Proprio per questo motivo non è stata in grado di trattenere atmosfera e perciò sulla superficie ci sono enormi sbalzi di temperatura: si passa da -100°C nella parte non illuminata dal Sole a +120°C nella parte rivolta verso il Sole cioè la parte illuminata. Sulla Luna non è presente acqua e nessun tipo di vita.

Esplorazione

La faccia nascosta venne osservata per la prima vota il 7 ottobre 1959, quando la sonda sovietica Luna 3 fu messa in orbita attorno alla Luna. Gli uomini misero per la prima volta piede sulla Luna il 21 luglio 1969. Il primo astronauta a camminare sulla superficie lunare fu Neil Armstrong, comandante dell'Apollo 11, nell'ambito del Programma Apollo. L'ultimo fu Eugene Cernan, che la lasciò il 14 dicembre 1972.

Le fasi lunari

Durante la sua orbita, il diverso aspetto causato dall'orientamento rispetto al Sole genera delle fasi lunari. Guardando la Luna in cielo avrai notato che essa non ha sempre lo stesso aspetto: talvolta appare come un disco luminoso, altre volte come una falce e qualche volta non compare per nulla. I diversi aspetti con cui la Luna appare nel cielo nel corso di un mese sono detti fasi lunari, e durano all'incirca una settimana ciascuna. Le varie fasi che compie sono quattro e sono:

Dal novilunio al plenilunio la Luna è detta crescente perchè aumenta gradualmente la superficie visibile, mentre, dal plenilunio al novilunio è detta calante perchè la superficie visibile diminuisce.

Mancanza di atmosfera

La Luna non può avere un'atmosfera perché la sua massa è troppo piccola. Di conseguenza l'attrazione gravitazionale che essa esercita sulle particelle di atmosfera è troppo poco intensa.

Struttura interna

L'interno della Luna è allo stato liquido. Quest'ultimo è chiamato magma. I mari lunari non sono altro che crateri formatosi dall'impatto con un meteorite, esso scontrandosi con la superficie lunare fa fuoriuscire il magma.

Successivamente il magma di solidifica formando così un "mare di roccia nera".

Origine della Luna

Per quanto riguarda l'origine della Luna esistono 4 ipotesi, tra le quali la più evidente è quella della collisione: la Luna si sarebbe formata dall'aggregazione del materiale terrestre staccandosi a causa dell'urto con un meteorite grande quanto Marte. Questa teoria è detta Big Splash.

I movimenti della Luna

La Luna compie vari movimenti; fra questi, i più importanti sono tre:

I movimenti di rotazione e di rivoluzione hanno la stessa durata e avvengono in 27 giorni, 7 ore e 43 minuti; per tale motivo la Luna presenta alla Terra sempre la stessa faccia.

Eclissi

Quando Terra, Luna e Sole sono allineati avvengono dei fenomeni di oscuramento detti eclissi. Le eclissi possono essere di due tipi: lunare e solare.

Eclissi Lunare

Quando la Terra s'interpone tra Sole e Luna, si ha una eclissi lunare. Il cono d'ombra della Terra può coprire totalmente o parzialmente la Luna dando origine a un'eclissi totola o a un'eclissi parziale. Perchè avvenga un'eclissi lunare occorre che la Luna sia in opposizione (Luna piena) e che Sole, Terra e Luna siano perfettamente allineati. La durata di un'eclissi di Luna è uguale al tempo impiegato dal satellite ad attraversare il cono d'ombra della Terra, al massimo 1 ora e 40 minuti. Durate l'eclissi lunare, la Luna non scompare del tutto alla vista ma, essendo debolmente illuminata dai raggi del Sole rifratti dall'atmosfera terrestre, appare come un disco rossastro.

Influenza sulle maree

Se sei stato al mare ti sarai reso conto che il livello dell'acqua sulla riva non è sempre lo stesso durante la giornata, ma subisce delle variazioni, dette maree. Le maree consistono nell'alternarsi di un sollevamento (alta marea) e di un abbassamento (bassa marea) dell'acqua del mare; ciò avviene circa ogni 6 ore. Le maree sono causate dall'azione di attrazione della Luna e, in misura minore del Sole sulle acque marine. La Luna esercita una forza di attrazione più che doppia rispetto a quella del Sole perchè, pur essendo più piccola, è più vicina alla Terra.


This article is issued from Vikidia. The text is licensed under Creative Commons - Attribution - Sharealike. Additional terms may apply for the media files.