Campionato mondiale di calcio

Campionato mondiale di calcio


Sport
Tipo
Federazione
Paese
Organizzatore
Formula
Maggiori titoli
Detentore
Edizione in corso
Sito web
calcio
squadre nazionali
FIFA
competizione mondiale
FIFA
gironi ed eliminazione diretta
Brasile (5)
Francia
-
FIFA World Cup

Il campionato mondiale di calcio, in inglese FIFA World Cup, è il massimo torneo calcistico per squadre nazionali maschili.

Storia

I giocatori dell'Italia in festa dopo la conquista del loro primo titolo mondiale nel 1934
La targa commemorativa della partita Italia-Germania 4-3, semifinale dei mondiali del 1970 e ricordata come la partita del secolo, apposta all'esterno dello stadio Azteca di Città del Messico.
Il Brasile campione del mondo per la terza volta nel 1970.
Daniel Passarella con la coppa del mondo conquistata dall'Argentina nel 1978

L'idea di istituire un campionato mondiale nacque nel 1928, su idea del presidente della FIFA Jules Rimet. Il primo mondiale si disputò nel 1930 in Uruguay, e consisteva in un torneo costituito solo dalla fase finale alla quale presero parte 13 nazioni. Questa prima edizione fu vinta dai padroni di casa. Negli anni trenta la Nazionale italiana vinse due mondiali consecutivi, nel 1934 e nel 1938, con Vittorio Pozzo in panchina. A causa della seconda guerra mondiale i campionati del mondo non si giocarono fino al 1950, anno nel quale l'Uruguay diventò campione del mondo per la seconda volta, battendo nella partita decisiva i padroni di casa del Brasile. Nel 1954 i mondiali si giocarono in Svizzera, e vennero vinti dalla Germania Ovest. Dai mondiali del 1958 giocati in Svezia, cominciò a brillare la stella di Pelè, e con lui la sua Nazionale, che oltre all'edizione del '58 vinse anche 4 anni dopo in Cile. Nel 1966 si giocò in Inghilterra, dove a vincere furono proprio i padroni di casa, capitanati da Geoff Hurst, che sconfiggendo in finale la Germania Ovest per 4-2 vinsero il loro primo, e finora unico, titolo mondiale. Dal 1930 al 1970 i vincitori venivano premiati con la Coppa Rimet. Nel 1970 il Brasile vinse per la terza volta il torneo sconfiggendo in finale l'Italia, e come stabiliva il regolamento entrò definitivamente in possesso del trofeo. Dopo il 1970 fu istituito un nuovo trofeo: la Coppa del mondo FIFA, attuale trofeo, opera dell'italiano Silvio Gazzaniga. A differenza della Coppa Rimet, la Coppa del mondo FIFA non verrà mai assegnata definitivamente ad una nazione, non essendoci un regolamento che la assegna per numero di vittorie raggiunte. La Coppa del mondo FIFA sarà sostituita solo quando non sarà più possibile incidervi il nome della nazionale vincitrice. La prima Nazionale ad alzare il nuovo trofeo fu la Germania Ovest, che vinse l'edizione giocata in casa, sconfiggendo in finale i favoriti Paesi Bassi di Johan Cruijff. Nel 1978 si giocò in Argentina, e anche questa edizione vide la vittoria della squadra padrona di casa, alla sua prima vittoria mondiale, che sconfisse nella finale di Buenos Aires i Paesi Bassi, ancora una volta secondi. Nel 1982 i mondiali vennero giocati in Spagna, dove vinse quasi a sorpresa l'Italia del commissario tecnico Enzo Bearzot, al suo terzo titolo mondiale, condotta alla vittoria dalle reti del capocannoniere Paolo Rossi. L'Italia sconfisse in finale la Germania Ovest per 3-1 con le reti di Rossi, Tardelli e Altobelli, di fronte al Presidente della Repubblica Sandro Pertini seduto in tribuna. Nel 1986, in Messico, l'Argentina vinse il suo secondo titolo mondiale, trascinata da Diego Armando Maradona, battendo nella finale di Città del Messico la Germania Ovest, ancora una volta battuta in finale. Nel 1990 anche la Germania Ovest vinse finalmente il suo terzo mondiale, vincendo l'edizione giocata in Italia, battendo i campioni in carica dell'Argentina nella finale di Roma. Per la prima volta, nel 1994, i mondiali vengono giocati negli Stati Uniti d'America. Quell'edizione fu vinta dal Brasile, che sconfisse ai calci di rigore l'Italia del pallone d'oro in carica Roberto Baggio, vincendo il suo quarto titolo mondiale. La finale del 1994 fu la prima nella storia a finire ai calci di rigore. Nel 1998 si giocò in Francia e a vincere furono i padroni di casa al loro primo e finora unico titolo mondiale, trascinati da Zinedine Zidane che segnò due reti nella finale con il Brasile. Nel 2002 si giocò per la prima volta in Asia e per la prima volta in due paesi ospitanti: il Giappone e la Corea del Sud. A vincere l'edizione fu il Brasile, che diventò per la quinta volta campione del mondo, grazie ai gol del capocannoniere del torneo Ronaldo. Nel 2006 si giocò in Germania, dove ad imporsi fu l'Italia di Marcello Lippi, che vinse il suo quarto titolo mondiale capitanata dal futuro pallone d'oro Fabio Cannavaro. La finale di Berlino fu decisa ai calci di rigore, dopo che i tempi regolamentari finirono 1-1, con le reti di Zinedine Zidane e di Marco Materazzi. Nel 2010 i mondiali si giocarono per la prima volta nel continente africano, più precisamente in Sudafrica. A vincere fu la Spagna, che sconfisse in finale i Paesi Bassi con un gol di Iniesta. Per gli olandesi fu la terza finale mondiale persa, dopo quelle del 1974 e del 1978, mentre per la Spagna si tratta del primo titolo mondiale della sua storia. Nel 2014 si giocò per la seconda volta in Brasile, dopo l'edizione del 1950. La Germania divenne per la quarta volta campione del mondo, battendo in finale l'Argentina di Lionel Messi. Nel 2018 il torneo si svolse in Russia e fu vinto dalla Francia, al suo secondo titolo mondiale. La Nazione che ha conquistato più titoli mondiali è il Brasile, con 5 edizioni vinte; seguono Germania ed Italia con 4 edizioni vinte. Dal 1997 la squadra campione del mondo acquisisce il diritto di giocare la FIFA Confederations Cup. La prossima fase finale del campionato del mondo si giocherà in in Qatar nel 2022.

Formula

La competizione si è evoluta negli anni, fino a comprendere circa 200 squadre nazionali affiliate alla FIFA che si sfidano in un torneo di qualificazione che si tiene nei tre anni precedenti alla fase finale. L'attuale formula della fase finale del campionato del mondo, adottata dal mondiale in Francia nel 1998, prevede la partecipazione di 32 squadre che si affrontano in un torneo della durata di circa un mese, ogni quattro anni in un paese ospitante. Durante il torneo ci sono due fasi: una fase a gironi da 4 squadre ciascuno, seguita da una fase ad eliminazione diretta fino alla finale.

Edizioni

I giocatori della Germania festeggiano la coppa del mondo vinta in Brasile nel 2014.
I giocatori della Spagna festeggiano la coppa del mondo vinta in Sudafrica nel 2010.
La Regina Elisabetta II consegna al capitano dell'Inghilterra Bobby Moore la Coppa del Mondo, vinta dagli inglesi nel 1966.
Edizione Vincitore Seconda Terza
Uruguay 1930 Uruguay Argentina USA e
Jugoslavia
[1]
Italia 1934 Italia Cecoslovacchia Germania
Francia 1938 Italia Ungheria Brasile
Brasile 1950 Uruguay Brasile Svezia
Svizzera 1954 Germania[2] Ungheria Austria
Svezia 1958 Brasile Svezia Francia
Cile 1962 Brasile Cecoslovacchia Cile
Inghilterra 1966 Inghilterra Germania Portogallo
Messico 1970 Brasile Italia Germania
Germania Ovest 1974 Germania[2] Paesi bassi Polonia
Argentina 1978 Argentina Paesi bassi Brasile
Spagna 1982 Italia Germania Polonia
Messico 1986 Argentina Germania Francia
Italia 1990 Germania Argentina Italia
Stati Uniti
d'America 1994
Brasile Italia Svezia
Francia 1998 Francia Brasile Croazia
Corea del Sud e
Giappone 2002
Brasile Germania Turchia
Germania 2006 Italia Francia Germania
Sudafrica 2010 Spagna Paesi bassi Germania
Brasile 2014 Germania Argentina Paesi bassi
Russia 2018 Francia Croazia Belgio

Classifica vittorie

Squadra Vittorie Secondi posti Terzi posti
Brasile 5 2 2
Germania 4 4 4
Italia 4 2 1
Argentina 2 3 0
Francia 2 1 2
Uruguay 2 0 0
Inghilterra 1 0 0
Spagna 1 0 0

Capocannonieri

Paolo Rossi con la coppa del mondo vinta dall'Italia nel 1982. Rossi fu anche capocannoniere di quell'edizione.
Harry Kane, capocannoniere degli ultimi mondiali giocati in Russia.
Edizione Capocannoniere Gol
1930 Guillermo Stábile 8
1934 Oldřich Nejedlý 5
1938 Leônidas 7
1950 Ademir 9
1954 Sándor Kocsis 11
1958 Just Fontaine 13
1962 Garrincha
Vavá
Leonel Sánchez
Flórián Albert
Valentin Ivanov
Dražan Jerković
4
1966 Eusébio 9
1970 Gerd Müller 10
1974 Grzegorz Lato 7
1978 Mario Kempes 6
1982 Paolo Rossi 6
1986 Gary Lineker 6
1990 Salvatore Schillaci 6
1994 Hristo Stoičkov
Oleg Salenko
6
1998 Davor Šuker 6
2002 Ronaldo 8
2006 Miroslav Klose 5
2010 Thomas Müller
Wesley Sneijder
Diego Forlán
David Villa
5
2014 James Rodríguez 6
2018 Harry Kane 6

Classifica assoluta dei cannonieri

Miroslav Klose, ha segnato 16 reti in quattro mondiali.
Giocatore Reti Mondiali
giocati
Miroslav Klose 16
4
Ronaldo 15
4
Gerd Müller 14
2
Just Fontaine 13
1
Pelè 12
4
Sándor Kocsis 11
1
Jürgen Klinsmann 11
3

Statistiche e record

Pelè, vincitore di tre mondiali, durante un'azione di gioco della finale del 1958 in Svezia.
Dino Zoff, il giocatore più anziano ad aver vinto un mondiale.

Le statistiche sono aggiornate all'edizione del 2018.

Record di mondiali vinti da un singolo giocatore
Record di mondiali vinti da un singolo allenatore
Record di edizioni giocate da un singolo giocatore
Maggior numero di partite giocate da un singolo giocatore
Maggior numero di minuti complessivi giocati da un singolo giocatore
Maggior numero di reti segnate da un singolo giocatore in una sola edizione
Maggior numero di espulsioni di un singolo giocatore
Giocatore più anziano
Campione del mondo più giovane
Campione del mondo più anziano
Maggiore imbattibilità di un portiere
Maggior numero di reti segnate complessivamente da una singola squadra
Maggior numero di vittorie complessive ottenute da una singola squadra

Bibliografia

Note

  1. Mondiali 1930: Non era prevista una finale per il terzo posto. La FIFA assegna il terzo posto ex aequo alle semifinaliste perdenti.
  2. 1 2 Germania ai mondiali del 1954 e del 1974: Vinti come Germania Ovest.


This article is issued from Vikidia. The text is licensed under Creative Commons - Attribution - Sharealike. Additional terms may apply for the media files.